Header image  
   
  

 
 
 
 
 
 

 

Salita al cielo del Sig. Vittorino Trevisanato

Oggi è uscito dalla vita, ma non dalla nostra vita un'altra GRANDE persona di Val Lastaro : il nostro caro amico Vittorino Trevisanato. Lui scherzando come faceva sempre diceva che il Paradiso il Purgatorio e l'Inferno non erano posti per lui, e che lassù gli stavano costruendo "la Cantina" e che solo quando sarebbe stata pronta lui ci sarebbe andato. Purtroppo i lavori sono terminati e quella "Cantina" si è aperta questa mattina all'alba ..... Raramente nella nostra vita incontriamo persone che profondamente fanno sentire il proprio essere. Una di queste era Vittorino, e chi ha avuto il privilegio di conoscerlo non potrà che essere d’accordo con queste parole. L'allegria e l'ilarità che sapeva trasmettere anche nei momenti difficili erano incredibili e ci mancheranno tantissimo. Aveva una barzelletta per ogni situazione, un aneddoto per ogni evento, un ricordo per ogni amico! Tutta la valle si stringe intorno alla famiglia che in questo momento piange una fiamma che arde e una forza che continuerà a dare significato alla loro vite. Potremmo noi credere morto chi è cosi vivo nel nostro, cuore? Vorremmo ricordare Vittorino parafrasando Sant’Agostino: “Non rattristiamoci di averlo perso, ma ringraziamo di averlo conosciuto".

Facciamo Le nostre più Sentite Condoglianze a tutta la Famiglia.

Il Comitato di Val Lastaro.

13-12-2015 Conco - Val Lastaro

 

E’ Natale e "...non importa cosa trovi sotto l’albero ma CHI trovi intorno!" Purtroppo quest’anno non avremo intorno a noi due grandi persone che ci hanno lasciato recentemente: Vittorino e Gianfranco. A loro prima di tutto va il mio pensiero e sicuro di interpretare il volere di tutta la Valle, anche una nostra preghiera. Continueremo a parlare di loro e a ricordarli sempre, perché “nessuno muore su questa terra finché vive nel cuore di chi resta!". Nei frangenti della vita segnati dal dolore e dalle difficoltà, occorre rinnovare l’amore per la vita, accettandone i sacrifici che ci chiede, e le sofferenze che ci dà, e cercando sempre di scorgere quel fascio luce che segna il nostro cammino, lasciandosi indicare la via.
A tutta la Valle porgo i miei più sentiti auguri di Buone Feste, invocando per tutti il dono natalizio della pace, della salute e della serenità.
Il coordinatore
Rodolfo Bergamo